Argomenti 15 luglio 2020
Certificazione degli edifici per la costruzione sostenibile

I requisiti ecologici per gli edifici sono difficili: è necessario ottenere il massimo risparmio energetico per migliorare il bilancio energetico complessivo di un edificio. Un certo numero di sistemi di certificazione può attestare che il tuo edificio ha raggiunto questi obiettivi. Tuttavia, il potenziale di risparmio energetico che può essere ottenuto con questi sistemi non è adeguatamente tenuto in considerazione. Il sistema “eu.bac” adesso chiude questa mancanza.

Vantaggi di un edificio certificato:

  • Protezione e aumento del valore di mercato del proprio edificio
  • Guadagno di un margine competitivo sul mercato immobiliare attraverso una certificazione significativa e un dettagliato bilancio di eco-efficienza
  • Sostenibilità ecologica e redditività a lungo termine grazie agli approcci del ciclo di vita
  • Protezione da potenziali costi consequenziali utilizzando concetti di Green Building neutri alla CO2

  • Controlli speciali per il raggiungimento della qualità dell'edificio finale e risultati in corso d'opera
  • Ottimizzazione delle operazioni di costruzione e riduzione dei costi operativi
  • Ottimizzazione del portafoglio attraverso approcci snelli per l'energia e la sostenibilità

Ampia gamma di diversi sistemi di valutazione per la certificazione degli edifici

Strumenti e sussidi che mappano l'intero ciclo di vita di un edificio e rendono disponibili le relative informazioni nel processo di pianificazione per la pianificazione sostenibile. Sono anche necessari per descrivere e valutare gli edifici in termini di aspetti ecologici, economici e sociali. Negli ultimi anni sono stati sviluppati un certo numero di tali strumenti per valutare la sostenibilità degli edifici e dei prodotti da costruzione a livello internazionale. La maggior parte dei marchi di omologazione esistenti oggi sono stati specificamente sviluppati per riflettere le esigenze di specifici paesi e si basano sulle norme climatiche, culturali e legali di questi paesi.

Perché certificati?
L'obiettivo di una costruzione sostenibile è quello di minimizzare l'impiego di energia e materie prime. Sotto osservazione vi è l'intero ciclo di vita di un edificio. Come strumento importante per promuovere l'edilizia sostenibile, sono stati sviluppati sistemi di certificazione per valutare la sostenibilità degli edifici. Oltre a una panoramica completa, investitori e architetti ricevono anche uno strumento per semplificare la progettazione e l'implementazione. Attraverso le certificazioni è anche possibile mettere a confronto tra loro gli edifici, dato che vengono forniti ai costruttori dei parametri di riferimento.

Sistemi riconosciuti a livello internazionale per la sostenibilità degli edifici

BREEAM
Il metodo di valutazione ambientale "Environmental Assessment Method" (EAM) per gli edifici è stato originariamente sviluppato dal "Building Research Establishment" (BRE), un centro di ricerca britannico, con il nome di BREEAM. Il BRE ha certificato e messo in servizio oltre 100.000 edifici in 15 paesi al di fuori della Gran Bretagna. In questo modo il BREEAM è diventato il metodo di certificazione per gli edifici principale e più ampiamente applicato al mondo.


DGNB
“Società tedesca per l'edilizia sostenibile” (DGNB): lo scopo di questa organizzazione è quello di sviluppare e promuovere modalità e soluzioni per la sostenibilità nelle fasi di progettazione, costruzione e utilizzo degli edifici. La DGNB valuta la qualità durante l'intero ciclo vitale dell'edificio. Quando i criteri specifici sono soddisfatti secondo determinati standard, DGNB conferisce i certificati di livello bronzo, argento o oro. Inoltre la DGNB offre anche una certificazione anticipata durante la fase di progettazione.

LEED
“Leadership in Energy and Environmental Design” (LEED) è un sistema di classificazione per le costruzioni ecologiche sviluppato dal "U.S. Green Building Council". Lo scopo di questo standard di certificazione è quello di definire un metodo di costruzione ecologico di alta qualità per edifici più salubri, ecologici e più redditizi. Gli edifici sono valutati conferendo dei punti in base a singoli criteri di valutazione. La somma dei punti ottenuti determina quanto l'edificio è classificato per la certificazione.

L'automazione è parte della certificazione energetica

Con l'entrata in vigore della norma sul risparmio energetico EnEV 2014, il 1° maggio 2014, la building automation (dispositivi per stanze, edificio e singoli) fa adesso parte della certificazione energetica e della procedura di analisi basata sulla DIN V 18599 "Efficienza energetica degli edifici ..., Parte 11: Building Automation".

Molti impianti d'automazione sono impostati in modo errato
Un'indagine della Commissione europea ha rivelato quanto siano realmente importanti i sistemi di automazione certificati per l'attuazione della direttiva sull'edilizia dell'UE: circa il 50% dell'energia utilizzata negli edifici viene sprecata. Le cause di ciò includono sistemi di automazione non correttamente impostati o inefficienti. Oltre il 70% dell'automazione degli edifici in uso funziona utilizzando valori predefiniti del controllore errati.

Potenziale di risparmio energetico ampiamente ignorato per le certificazioni di costruzione
Il potenziale di risparmio energetico e gli aspetti del ciclo di vita che possono essere raggiunti attraverso la building automation non sono adeguatamente considerati nelle certificazioni odierne degli edifici (ad es., LEED, DGNB). Il sistema "eu.bac" colma il divario presente nei sistemi di valutazione come DGNB o Green Building, che non forniscono le basi per una valutazione completa dei sistemi di automazione negli edifici.

Audit sistema “eu.bac”

Dall'inizio del 2013, eu.bac ha offerto l'audit di sistema "eu.bac" per i sistemi di automazione degli edifici BACS per il funzionamento efficiente e sostenibile dei sistemi di building automation. I sistemi ben progettati e gestiti non solo raggiungono il comfort desiderato, ma ottimizzano contemporaneamente anche il fabbisogno energetico. Il processo è basato sugli standard esistenti (EN 15232, DIN V 18599) ed è stato scientificamente studiato dalla Technische Universitat di Dresda. Pianificatori, investitori e proprietari di immobili utilizzano gli audit del sistema per risparmiare energia e costi operativi lungo l'intero ciclo di vita dell'edificio e garantire operazioni di costruzione efficienti e sostenibili. La certificazione eu.bac garantisce agli utenti che i prodotti e i sistemi utilizzati nella costruzione del loro edificio sono conformi agli standard europei per l'efficienza energetica, come la EN 15232.

WAGO – Membro di eu.bac
Con l'adesione alla European Building Automation and Controls Association ("eu.bac"), WAGO ha ampliato strategicamente la portata delle sue operazioni di automazione degli edifici: sette membri dello staff WAGO della divisione Project Sales Building Automation dell'azienda fanno parte di un gruppo di auditor di sistema "eu.bac" appositamente formati. Nel corso di una verifica, forniscono trasparenza e informano pienamente gli operatori sullo stato della loro tecnologia. La certificazione di sistema eu.bac aiuta a risparmiare energia e costi operativi e garantisce un funzionamento efficiente sotto il profilo energetico e sostenibile dei sistemi HVAC, di illuminazione e di ombreggiamento installati nell'edificio.

WAGO al lavoro

Applicazioni personalizzate: tecnologia per gli edifici

Il tuo Referente in WAGO

WAGO per gruppi professionali

Le vostre esigenze al centro

Per impiantisti e integratori di sistema: approfitta dei nostri accessi per gruppi professionali per ottenere direttamente le informazioni rilevanti dal settore della tecnologia per gli edifici.