elektronische-schutzschalter_2000x2000px.jpg

Interruttori di sicurezza elettronici (ECB)

Un'elevata capacità di commutazione è combinata con un relè elettronico.
Gli ECB ultra compatti di WAGO entrano in gioco quando l'attenzione viene concentrata sulla combinazione sicurezza e alte prestazioni.

Gli ECB della gamma EPSITRON® possono offrirti tanto:

  • Protezione affidabile contro la sovracorrente e il corto circuito.
  • Consentono inoltre l'attivazione di carichi ad alta capacità di 50.000 microfarad e superiori, senza dover aumentare la regolazione della corrente nominale di intervento.
  • I modelli a uno, due, quattro e otto canali con una corrente nominale da 0,5 A fino a 12 A offrono la flessibilità necessaria per regolare la corrente nominale in base alle proprie applicazioni.
  • In una larghezza massima di 45 mm, questi ECB concentrano un'elevata densità di canali, risparmiando molto spazio all'interno del quadro elettrico.
  • Disponibili alcune versioni con limitazione attiva della corrente, che impediscono al sovraccarico di far andare in protezione l'alimentatore in caso di corto-circuito.

Product Overview

Discover Our ECBs

ECB monocanale

Con una larghezza di soli 6 mm questi nuovi interruttori elettronici sono gli ECB più sottili presenti ad oggi sul mercato. Sono circa il 66% più compatti rispetto agli interruttori automatici, e quindi permettono di risparmiare ancora più spazio soprattutto se impiegati nei quadri elettrici. Questi ECB di WAGO consentono l'attivazione di carichi di alta capacità (maggiori di 50.000 microfarad), senza richiedere azioni supplementari o la modifica della corrente nominale di intervento, aiutando a ridurre i falsi interventi dovuti a correnti di spunto.

I vantaggi:

  • 24 V DC / in sei versioni per correnti nominali di intervento da 1 a 8 A
  • Codice colore per ogni dispositivo che identifica la corrente nominale
  • Estremamente compatti, i più sottili del merato
  • Capacità attivazione: >50.000 µF
  • Ampio range di temperature di esercizio: da −25 a +70°C
  • Reset, accensione/spegnimento agendo direttamente sul modulo o da remoto tramite segnale di ingresso digitale S1
  • L'uscita di segnalazione S2 attivata può anche essere combinata come segnale cumulativo fino ad un massimo di 30 dispositivi
  • Certificazioni: CE, UL 61010, UL 2367

ECB a 2, 4 e 8 canali

Gli ECB ultra compatti di WAGO offrono una protezione affidabile combinata con un rapporto prezzo/prestazione di altissimo livello. Offrono una protezione estremamente affidabile contro il sovraccarico e i cortocircuiti combinate con delle funzioni diagnostiche e speciali uniche. In una larghezza massima di 45 mm, questi ECB concentrano un'elevata densità di canali, risparmiando molto spazio all'interno del quadro elettrico e semplificando il cablaggio delle linee DC in uscita degli alimentatori.

I vantaggi:

  • Protezioni elettroniche multicanale con due, quattro e otto uscite con correnti regolabili da 0,5 A a 12 A
  • Elevata capacità di attivazione: >50.000 µF
  • Possibilità di comunicazione: monitoraggio e reset da remoto in diverse modalità
  • Opzione di limitazione attiva della corrente
  • Certifiazioni: CE, UL 60950, UL 2367, GL

I vantaggi per te con gli ECB WAGO
The Benefits of WAGO’s ECBs for You

1

I più compatti a livello industriale:
Larghezza di soli 6 mm (0,23 pollici) per massimizzare lo spazio nel quadro

2

Marcatura:
Identificazione del dispositivo tramite etichette WMB o strisce di marcatura TOPJOB® S

3
4

Caratteristiche d'attivazione:
Disconnessione affidabile, rapida e precisa in caso di sovracorrente o cortocircuito

5

Modelli differenziati visualmente: Con codice colore per dispositivo secondo la corrente nominale

6

Cablaggio semplificato: Uscita di segnale ponticellabile e reset totale di fino a 30 dispositivi

7
8
9
10

Risparmio di spazio nell'armadio elettrico:
Fino a otto canali in un modulo largo solo 42 mm (1,653 pollici)

I più compatti a livello industriale:
Larghezza di soli 6 mm (0,23 pollici) per massimizzare lo spazio nel quadro

Marcatura:
Identificazione del dispositivo tramite etichette WMB o strisce di marcatura TOPJOB® S

Caratteristiche d'attivazione:
Disconnessione affidabile, rapida e precisa in caso di sovracorrente o cortocircuito

Modelli differenziati visualmente: Con codice colore per dispositivo secondo la corrente nominale

Cablaggio semplificato: Uscita di segnale ponticellabile e reset totale di fino a 30 dispositivi

Risparmio di spazio nell'armadio elettrico:
Fino a otto canali in un modulo largo solo 42 mm (1,653 pollici)

Perché proteggere il secondario con un fusibile?

grafik-sekundaerseitige-absicherung_2000x2000px.jpg

Sul secondario, gli alimentatori switching forniscono la tensione DC per i carichi del circuito di controllo (ad esempio controllori, pannelli operativi, display e relè ausiliari). Questi circuiti di controllo richiedono anche la protezione del cablaggio e se il carico non dispone di una protezione integrata, anche la protezione del dispositivo. Inoltre, la Direttiva Macchine EN 60204 richiede il rilevamento di guasti verso terra pericolosi nei circuiti di controllo e lo spegnimento di suddetto segnale entro cinque secondi.

La protezione da sovracorrente negli alimentatori switching sul primario reagisce molto rapidamente alle sovracorrenti presenti sull'uscita. La protezione selettiva delle singole linee di corrente continua al secondario mediante fusibili o interruttori automatici standard è quasi sempre inefficace se l'alimentatore non può fornire una breve sovracorrente per farli intervenire.

Quali tipologie di fusibili sono presenti?

grafik-thermisch_2000x2000px.jpg

Termico

Applicazioni possibili:

  • Fusibili DP, bassa tensione e alta potenza
  • Sovracorrenti elevate necessarie per un inserimento rapido

Spiegazione:

  • Nell'esempio: sovracorrente di dieci volte (correlata alla corrente nominale del fusibile): intervento nell'intervallo di 30 ms (caso migliore) o 200 ms (caso peggiore)
  • Sovracorrente di solo due volte: intervento nell'intervallo di 2 s (caso migliore) o >100 s (caso peggiore)
grafik-thermisch-und-magnetisch_2000x2000px.jpg

Termico e magnetico

Applicazioni possibili:

  • Si trova negli interruttori automatici o nei commutatori di protezione del motore
  • Sovracorrenti elevate necessarie per un inserimento rapido

Spiegazione:

  • Nell'esempio: sovracorrente da tre a cinque volte per caratteristica B e funzionamento a corrente alternata, fattore di sicurezza aggiuntivo 1,2 o 1,5
  • Pertanto, nello scenario peggiore è necessaria una corrente di intervento di 7,5 volte la corrente nominale.

grafik-elektronisch_2000x2000px.jpg

Elettronico

Applicazioni possibili:

  • Garantire le impostazioni di precisione
  • Reazione entro breve tempo - anche a basse sovracorrenti
  • Possibile protezione di cavi lunghi e piccole sezioni trasversali

Spiegazione:
Gli ECB assicurano una protezione affidabile anche a basse sovracorrenti e con lunghe estensioni dei cavi.

Come funziona un ECB?

grafik-funktion_2000x2000px.jpg

L'ECB verifica se la corrente in uscita è maggiore della corrente nominale. Appena la corrente d'uscita supera la corrente di intervento, l'uscita viene disattivata elettronicamente da un interruttore a semiconduttore. Il tempo d'intervento dipende dal valore della sovracorrente. La misura della corrente di uscita, l'elaborazione e il calcolo del tempo di intervento, nonché l'azionamento dell'interruttore a semiconduttore sono eseguiti da un microprocessore che monitora uno o più canali di uscita. I relativi tempi d'intervento sono riportati nel grafico a destra.

Vantaggi degli ECB:

grafik-elektronische-absicherung_2000x2000px.jpg

  • Disinserimento in caso di sovracorrenti e cortocircuiti secondari, anche con cavi lunghi e/o sezioni ridotte, in modo preciso, rapido e ripetitivo
  • Selettività, in particolare con gli ECB con limitazione attiva di corrente
  • Controllo e comando da remoto tramite un ingresso ed un'uscita digitale
  • Diagnostica e comando evoluti (comunicazione) tramite protocollo a treno d'impulsi (DI e DO) o tramite IO Link
  • Dimensioni compatte e larghezza del dispositivo ridotta, ad esempio, otto canali di uscita in soli 42 mm che consentono di risparmiare oltre il 70% rispetto allo spazio che serve usando degli interruttori automatici
  • Corrente di intervento regolabile per ciascun canale
  • Conformità ai requisiti della normativa EN 60204-1 riguardo alla disattivazione sicura dei guasti verso terra dopo cinque secondi

Communication

Communication 1.0
Digital Signaling (S/P)

The electronic circuit breaker can be reset via digital control signal. The 787-2861 ECB can also be switched on and off with this control signal. A digital output signal indicates the status of the channel or the sum of the channels for 787-166x ECBs. For some devices, this signal is potential-free (P).

Communication 2.0
Manchester Protocol (M)

The PLC transmits a coded pulse pattern to control input S1. The ECB synchronizes itself automatically. The current status of all output channels is transmitted back simultaneously via signal output S2. The edge change is interpreted as high or low. Both the status and voltage/current values of each channel can be transmitted individually.

Communication 3.0
IO-Link (I)

Via an IO-Link interface implemented in COM3, for each channel, both its status and its voltage and current values can be transmitted individually. The nominal output current can also be configured via this interface if the device's rotary switch is set accordingly. The IO-Link cyclic communication is much faster than the Manchester protocol.

S = Signal
P = Potential-free signal
I = IO-Link protocol
M = Manchester protocol

Siamo a disposizione per rispondere alle tue domande o richieste.